Reginald e la sua nonna

Troppo spesso i bambini vengono messi in orfanotrofio senza prima valutare se ci siano soluzioni alternative, anche se è stato chiaramente dimostrato che i bambini negli orfanotrofi non sono al sicuro e che crescere in questi centri danneggia irreparabilmente il loro sviluppo.

Da sempre, noi di OAfrica lottiamo per permettere ai bambini di crescere con l’amore e la protezione di una famiglia. In Ghana, come in tutto il resto dell’Africa, la famiglia allargata rappresenta l’alternativa migliore per i bambini che non possono crescere con la mamma e il papà. Ecco perché non smetteremo mai di ricercare le famiglie di origine dei bambini abbandonati.

Come abbiamo fatto con Reginald che non può crescere con la sua mamma perché è una donna mentalmente instabile e non può crescere nemmeno con il suo papà perché di lui non c’è alcuna traccia. Non abbiamo mai accettato l’idea che potesse passare la sua infanzia in un orfanotrofio e siamo riusciti a trovare una soluzione perfetta: sta crescendo con la nonna materna e noi stiamo aiutando quest’anziana donna perché il bambino possa aver accesso ai beni di prima necessità, alla sanità e all’istruzione. Reginald e la sua nonna sono una bella famiglia e possono rimanere uniti grazie all’aiuto dei nostri donatori.

Lo sapevi?
Un comportamento che si osserva spesso nei bambini in orfanotrofio è quello del dondolio: molti bambini, soli nei loro lettini, si dondolano. Altri battono la testa contro le sbarre del loro lettino e appaiono estraniati. Si tratta di “patologie da istituzionalizzazione”. Tanti bambini aspettano di essere salvati dall’abbandono > scopri cosa puoi fare.
Iscriviti alla newsletter